Nel mese di maggio si è concluso il progetto ORTI DIDATTICI… piccoli agricoltori crescono!”, sviluppato dalla Coop. Agricola Sociale Con le nostre mani, presso la Scuola Marino Moretti di Santo Marino, grazie al sostegno del comune di Poggio Torriana e alla collaborazione degli Orti sociali.

img-20160210-wa0026_okL’intento del progetto è stato quello re-introdurre “nel vocabolario” dei giovani alunni i valori della Terra, del cibo, del lavoro e di stimolare il riconoscimento del proprio legame con la natura e il rispetto verso l’ambiente. Il progetto è stato realizzato anche con l’obiettivo di far comprendere e sperimentare agli alunni il concetto di cura e di attesa, caratteristiche fondamentali delle relazioni umane, attraverso un’esperienza manuale e di cura di una piantina.

Al progetto “ORTI DIDATTICI” ha aderito la classe 1° della scuola primaria di Santo Marino, con la maestra Ivana Bonnani, per un totale di 16 alunni. Nel corso del progetto gli alunni hanno appreso e sperimentato tutte le fasi del ciclo di vita della zucchina: la cura del seme e la semina, il trapianto della piantina agli Orti sociali, la cura del terreno e l’innaffiatura, la crescita della pianta e la raccolta delle zucchine. Il percorso è stato affiancato da un anziano agricoltore che ha raccontato ai ragazzi la propria esperienza, il proprio sapere e soprattutto la passione di chi ha vissuto a contatto con la Terra tutta una vita.

imag5445_okIl percorso ha previsto anche due uscite presso un’azienda agricola di Camerano, in cui gli alunni hanno potuto vedere le caratteristiche della coltivazione in serra e i processi di lavorazione dei prodotti agricoli. L’esperienza è terminata con la “commercializzazione” dei prodotti della terra, donati dalla coop. Con le nostre mani, con i quali i ragazzi hanno creato un banchetto in occasione della festa di fine anno scolastico: il ricavato delle offerte delle famiglie è stato utilizzato per il finanziamento di attività e materiali scolastici per l’anno nuovo.

imag5489_okGli alunni e l’insegnante hanno partecipato con particolare entusiasmo alle attività, curiosità e attenzione, affascinati anche dai racconti e dall’esperienza del “nonno agricoltore”, che ha trasmesso agli alunni il sapere della terra e il valore del lavoro dell’uomo.

Per il nuovo anno scolastico hanno aderito al progetto “Orti didattici” due classi: una si sperimenterà nel ruolo dei “piccoli agricoltori”, l’altra proseguirà l’esperienza dell’anno passato vestendo i panni dei “consumatori”, attraverso i temi del rispetto dell’ambiente come valore sociale, dei prodotti a km 0 e dello Spreco 0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *