Inpiazza giugno 2022

Fratelli è Possibile apre al rinnovamento:

c’è fiducia nel futuro

La cooperativa ha scelto una ‘presidenza condivisa’ tra i giovani consiglieri. Soddisfazione per i percorsi nelle scuole che si avviano a conclusione

È un periodo di svolta quello che sta attraversando la cooperativa Fratelli è Possibile di Sant’Arcangelo (Rn). L’assemblea dei soci dello scorso 21 maggio, la prima in presenza dopo tanto tempo, ha segnato un rinnovamento societario. “È stato un momento di comunione, fraternità e convivio – racconta Sara Nanni, responsabile risorse umane e comunicazione -: tutte cose che appartengono al nostro stile francescano e ci mancavano molto, finalmente siamo tornati a farle. Insieme ai soci, che per la maggior parte sono anche dipendenti, abbiamo rinnovato l’attenzione ai nostri valori fondanti e la volontà a continuare in quel solco”.

C’è stato anche un passaggio di presidenza: a Cesare Biondini, in carica per 3 anni, succede Marco Toni, il vicepresidente è Michele Amato. “Cesare ci ha traghettato durante un periodo complesso, ci ha dato fiducia in noi stessi e di questo gli siamo molto grati, ora è diventato diacono e si affaccia a un nuovo percorso – continua -. Sono entrati 4 consiglieri giovani, Cristina Tonielli, Elisa Zavoli, Michela Piacenza e Lorenzo Pini: ognuno di loro prenderà in carico una parte di responsabilità, in un modello di ‘presidenza condivisa’. Non è una svolta semplice per noi, che storicamente ci siamo affidati al carisma, alle intuizioni e alla capacità gestionale di una figura unica. Ma è una sfida avvincente, per cui siamo pronti e daremo il massimo”.

La fiducia nel futuro fa parte di una visione radicata nella cooperativa Fratelli è Possibile, che come mission ha proprio la creazione di valore e di benessere per la comunità. Uno dei settori in cui la cooperativa agisce è quello della mediazione sociale, in cui si stanno avviando a conclusione i percorsi con le scuole. “Lo scorso settembre abbiamo iniziato una collaborazione con l’istituto comprensivo di Gatteo, strutturata a tre livelli – spiega Nanni -. In primis lo sportello psicologico di ascolto per le classi medie, che ha lavorato molto: a quell’età si va incontro a una fase emozionale critica, con ansie e paure, specie dopo due anni di pandemia. Il secondo livello è quello dell’osservazione in classe per i bimbi delle elementari, con restituzione agli insegnanti delle problematiche emerse e dei consigli per risolverle”. Infine c’è la l’orientamento per le terze medie, per aiutare gli studenti a compiere una prima scelta molto importante per il loro futuro. “I ragazzi oggi sono spesso confusi, hanno paura di sbagliare – rivela Nanni -, spesso delegano le scelte e non sono abituati a gestire frustrazioni o fallimenti. Noi abbiamo cercato di accompagnarli all’ascolto dei propri bisogni e desideri, in modo personale e non standardizzato. È stato un percorso importante, in cui siamo cresciuti molto anche noi”.

“Marco Guardanti
redazione Inpiazza

 

Per info: www.fratellipossibile.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu
Abbiamo a cuore la tua privacy
Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati nonché gli intermediari del mercato pubblicitario facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze" sempre raggiungibili anche attraverso la nostra cookie policy. Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "No".
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte Privacy.